Restyling sito WordPress: come rifare il tuo vecchio sito web

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Perché fare un restyling del sito internet?

Se sei atterrato su questa pagina, sicuramente starai pensando di rifare il tuo sito web con WordPress. I motivi per decidere di rifare un sito con WordPress possono essere molteplici, ma il più importante è sicuramente l’assenza di traffico sul tuo vecchio sito internet. Al giorno d’oggi, infatti, avere un sito internet che non riceve visite è uno spreco di risorse. È importante che il sito internet sia utile per far conoscere la tua attività e farti trovare dai nuovi potenziali clienti. Il sito internet deve dunque rappresentare un valore aggiunto per la tua attività, consentendoti di far crescere il tuo business. Se così non fosse, è il momento di fare un restyling sito WordPress, migliorando non solo la grafica, ma soprattutto i contenuti e la struttura del tuo sito internet, al fine di migliorare il posizionamento sui motori di ricerca e aumentare le visite verso il tuo sito web

Puoi fare il restyling del sito con WordPress anche se il tuo vecchio sito non è stato realizzato con WordPress ma con un altro CMS o in html. In questo caso, otterrai notevoli vantaggi in quanto un sito realizzato con WordPress consente una gestione autonoma del sito. Avrai così la possibilità di mantenere il tuo sito sempre aggiornato, fornendo informazioni utili ai tuoi utenti. La realizzazione di siti web WordPress, infatti, rappresenta la migliore soluzione per la realizzazione di siti web aziendali o di qualsiasi tipologia ma sempre a livello professionale.

Potresti decidere di fare un restyling del tuo sito web anche per aggiornare la grafica ormai obsoleta, che non rappresenta più il tuo business. Col passare degli anni, infatti, le aziende crescono, si evolvono, ma molte volte il loro sito web non resta al passo con questi cambiamenti finché non è più idoneo a rappresentarle. 

Anche l’avvento di nuove tecnologie può rendere necessario un restyling sito WordPress; ad esempio l’affermarsi di smartphone e tablet ha introdotto la necessità di avere sito responsive, cioè capaci di adattarsi al dispositivo dal quale vengono visualizzati. 

Migliorare la user esperienze, aggiornando la struttura e migliorando le prestazioni del sito web, è sicuramente un altro importante motivo per effettuare un restyling del sito web.

Da non sottovalutare anche l’adeguamento alle nuove leggi in materia di protezione dei dati personali introdotte negli ultimi anni. Potresti quindi dover rifare il tuo sito web per adeguarti alla normativa GDPR.

Restyling sito WordPress:  i passaggi fondamentali

Se vuoi rifare il tuo vecchio sito web con WordPress puoi rivolgerti ad una web agency WordPress che metterà a punto la migliore strategia per rilanciare il tuo vecchio sito web.

Definisci la tua strategia

La prima cosa da fare, infatti, è proprio definire un piano strategico da seguire, partendo dallo studio della concorrenza e dalla scelta delle parole chiave migliori per il tuo business. Se pensavi che per effettuare un restyling bastasse installare un nuovo tema grafico, stavi proprio sbagliando. Tieni sempre a mente che lo scopo del tuo sito web è far conoscere la tua attività a chi non la conosce ancora, pertanto bisogna definire la parole chiave con cui si vuole essere trovati sui motori di ricerca, studiare cosa offre la concorrenza e creare contenuti di qualità che ti permettano di ottenere un buon posizionamento su Google. Proporre contenuti di qualità, capaci di rispondere in modo adeguato alle richieste dei tuoi visitatori, è senza dubbio l’elemento fondamentale per il successo di un sito internet.

Organizza il sito in ottica UX

È necessario organizzare la struttura del sito in modo semplice e lineare, con un menu di navigazione chiaro, al fine di offrire una buona esperienza di navigazione agli utenti. L’obiettivo é quello di facilitare la navigazione degli utenti, consentendo loro di trovare facilmente le informazioni di cui hanno bisogno. Creare collegamenti tra le varie pagine all’interno dei testi ti aiuta a far si che i visitatori permangano per più tempo sul tuo sito web e li aiuta ad approfondire l’argomento al quale sono interessati. Se il tuo obiettivo é farti contattare dai tuoi visitatori, ad esempio per richiedere un preventivo, fai in modo che le informazioni per contattarti siano ben visibili. Potresti anche inserire un modulo di contatto per agevolare il processo.

Utilizza una grafica curata e professionale

Per migliorare l’esperienza degli utenti e rendere il tuo sito web più accattivante, dovrai implementare una grafica moderna e soprattutto che si adatti all’azienda nei colori e nello stile. Un aspetto curato e professionale del sito internet conferisce credibilità e maggiore autorevolezza alla tua attività, quindi una grafica personalizzata assume un ruolo cruciale per un buon restyling del sito web.

Ottimizza WordPress

Bisognerà poi eseguire l’ottimizzazione di WordPress, per assicurarsi che il sito internet carichi velocemente ed offra una buona esperienza di navigazione. Un sito web ottimizzato, veloce e performante ti aiuterà anche ad ottenere un miglior posizionamento sui motori di ricerca.

Restyling sito WordPress: gli errori da evitare

Il resyling del sito web con WordPress è un processo molto delicato che ti consentirà di ottenere buoni risultati solo se svolto nel modo corretto. In caso contrario, infatti, potresti ottenere risultati inferiori rispetto al tuo vecchio sito web.

Quando effettui il restyling, soprattutto se vuoi migliorare il posizionamento su Google ed ottenere più visite, è importante partire da un progetto ben chiaro e definito, una strategia chiara ed efficace che racchiuda tutte le azioni da compiere per portare a termine il restyling del sito web. L’errore più comune è quello di partire subito con l’installazione di un nuovo tema grafico, senza dare la precedenza ai contenuti. Prima di installare un nuovo tema grafico, dovrai inoltre verificare quale struttura dei permalink sta utilizzando il tuo sito. Quando installi un nuovo tema, infatti, è possibile che la struttura dei permalink si modifichi e questo potrebbe danneggiare il tuo sito. Dovrai quindi assicurarti di riportare la struttura dei permalink alle vecchie impostazioni, per evitare che le url delle pagine e degli articoli pre-esistenti si modifichino. Anche durante la riorganizzazione della struttura, dovrai prestare molta attenzione. Se ad esempio scegli di cambiare i nomi delle categorie e dei tag, dovrai impostare dei redirect 301 tramite il file .htaccess del tuo sito, per evitare che Google inizi a rilevare numerosi errori 404 (pagina non trovata). Lo stesso discorso vale se decidi di eliminare delle pagine o degli articoli. Google continuerà a ricercare i vecchi contenuti, sprecando risorse. Dovrai pertanto ricordarti di impostare il redirect 410 Gone, per segnalare ai motori di ricerca che quel contenuto è stato rimosso.

Conclusioni

Se hai letto tutto l’articolo, avrai sicuramente compreso che il restyling di un sito web con WordPress si rivela necessario in molte situazioni. Bisogna seguire una serie di step fondamentali per rifare il sito internet in maniera efficace. Tuttavia bisogna fare attenzione a non commettere alcuni importanti errori che potrebbero comprometterne il buon esito. Per riassumere, se il restyling non viene eseguito nel modo corretto, potrebbe impedire una corretta indicizzazione del tuo sito da parte di Google e produrre risultati contrari a quelli attesi. Per questo motivo, affidarsi ad un professionista esperto nel restyling sito WordPress rappresenta la soluzione più sicura ed efficace per ottenere buoni risultati.

PRENOTA ORA LA TUA
STRATEGIA CREATIVA

Non perdere tempo e prenota il tuo posto! Al fine di poter offrire un servizio puntuale e di qualità, avviamo un numero limitato di progetti ogni mese.

FAQ

Vorrei ricevere informazioni sui vostri servizi. Come posso contattarvi?

Se vuoi contattarci e ricevere informazioni sui nostri servizi, compila il modulo sottostante. Ti risponderemo entro pochissimo tempo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi le nostre guide e i nostri consigli via email