Velocizzare WordPress: la guida completa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

La velocità di un sito web costituisce un importante fattore per il posizionamento sui motori di ricerca. Se gli utenti tentano di accedere al tuo sito internet, ma questo carica molto lentamente, nella quasi totalità dei casi abbandonano il tuo sito. Questo comporta un incremento della frequenza di rimbalzo e Google penalizzerà il tuo sito, facendoti perdere posizioni…quindi avrai meno visibilità, meno clienti, calo delle vendite e tutto ciò che ne consegue. L’ottimizzazione di WordPress si rivela dunque di fondamentale importanza per l’ottimizzazione SEO e il posizionamento su Google. In questo articolo ti fornirò una guida molto dettagliata su come velocizzare un sito WordPress. Se seguirai tutti i miei consigli potrai velocizzare WordPress in pochi semplici step ed ottenere ottimi risultati.

Velocizzare un sito WordPress: strumenti di analisi

Se hai notato che il tuo sito WordPress è molto lento, puoi utilizzare alcuni strumenti per verificare l’effettiva velocità di caricamento del tuo sito ed ottenere dei suggerimenti per l’ottimizzazione del tuo sito WordPress.

Google Web Core Vitals

Questo strumento è offerto da Google e fornisce informazioni sulle performance di un sito internet sia da dispositivi desktop che da dispositivi mobili. Un punteggio compreso tra 90 e 100 garantisce una buona esperienza di navigazione all’utente finale, sebbene raggiungere un punteggio di 99 o 100 sia praticamente impossibile. Vengono poi fornite indicazioni sulle azioni che lo sviluppatore del sito web dovrebbe intraprendere per migliorare le performance del proprio sito internet.

GtMetrix

Anche GtMetrix fornisce una valutazione sulle performance del sito web com uma chiara indicazione di tutti gli aspetti migliorabili sul sito. Vengono presi in considerazione vari parametri che il sito web dovrebbe rispettare per offrire una buona esperienza di navigazione e per ognuno viene assegnato un punteggio. A parer mio, rispetto a PageSpeed Insight, le indicazioni fornite da GtMetrix sono molto più chiare e comprensibili.

WordPress lento? Attenzione al tema e ai plugin

Se vuoi velocizzare WordPress, ti consiglio per prima cosa di verificare che il tema e i plugin che stai utilizzando siano aggiornati all’ultima versione disponibile e che siano compatibili tra di loro. Versioni obsolete o plugin incompatibili tra di loro, infatti, potrebbero avere un impatto negativo sulle performance del tuo sito, rallentando la velocità di caricamento delle pagine. Inoltre ti consiglio di ridurre al minimo il numero di plugin che utilizzi sul tuo sito internet, mantenendo solo quelli davvero indispensabili. Puoi fare delle verifiche disattivando tutti i plugin e riattivandoli uno per volta; questo ti consentirà di capire quali plugin penalizzano maggiormente le performance del tuo sito.

Se invece utilizzi un tema o plugin che non vengono più aggiornati da molto tempo, ti consiglio di disinstallarli e sostituirli con altri che svolgono la stessa funzione ma che siano aggiornati e compatibili con l’ultima versione di WordPress.

Velocizzare WordPress: le immagini

Immagini di elevate dimensioni possono rallentare eccessivamente la velocità di caricamento del tuo sito internet. Quando carichi un’immagini, devi quindi prestare attenzione alle dimensioni e dovrai caricarla in formati diversi per essere visualizzati su smartphone, tablet e pc in base alle dimensioni richieste dal layout. Inoltre dovrai comprimere le immagini; questo procedimento consente di ridurre notevolmente il peso dell’immagine senza che questa perda qualità. Puoi ottimizzare e comprimere le immagini prima di caricarle utilizzando alcuni software sul tuo pc, ad esempio PhotoShop, oppure puoi utilizzare alcuni plugin per WordPress come WpSmush o Wp Fastest Cache.

Ottimizza il database di WordPress

Anche un database non ottimizzato può rallentare WordPress. Per alleggerire il database di WordPress puoi, ad esempio, eliminare le vecchie revisioni dei post e i vecchi contenuti ancora presenti all’interno del cestino di WordPress. Anche questa operazione può essere svolta in maniera rapida e sicura utilizzando alcuni plugin per WordPress appositamente studiati per questo scopo. Io personalmente utilizzo il plugin WP Fastest Cache che comprende molte funzionalità utili per velocizzare WordPress, come appunto l’ottimizzazione del database.

blank

Abilita la compressione Gzip

La compressione gzip consente ai browser di comprimere i contenuti del sito web riducendo dunque il peso delle pagine e, di conseguenza, la velocità di caricamento delle stesse. Per abilitarla è necessario seguire due semplici passaggi.:

  1. abilitare il modulo “mod_deflate” installato sul server, qualora non fosse già attivo: effettua quindi l’accesso a cPanel e, sotto la voce “Software”, clicca su “Ottimizza sito web”. Nella nuova schermata che si aprirà, seleziona la voce “comprimi tutto il contenuto” e clicca su “aggiorna impostazioni”;
  2. attivare la compressione: a tale scopo, é necessario inserire una stringa di codice nel file .htaccess. Puoi eseguire questo passaggio manualmente oppure utilizzando alcuni plugin WordPress. Io ho scelto la seconda strada ed ho installato Wp Fastest Cache, poichè questo plugin WordPress è utile per implementare anche altre funzioni.

Configura Wp Fastest Cache o W3 Total Cache

Per velocizzare un sito WordPress puoi utilizzare alcuni plugin che ti permettono di attivare diverse funzionalità utili a migliorare le perfrmance del tuo sito, ad esempio W3 Total Cache o WP Fastest Cache, disponibile in versione gratuita già piuttosto completa o nella versione premium con funzionalità aggiuntive.

Qui sotto ti mostro le principali funzionalità che puoi attivare in WP Fastest Cache. Anche se la versione Premium offre più funzionalità, puoi ottenere una buona ottimizzazione anche con la versione gratuita. Inoltre non è detto che sia necessario abilitare tutte le funzionalità, dipende dalla struttura e dalle funzionalità del sito su cui stai lavorando.

velocizzare wordpress

Abilita la cache

Se abiliti la cache consenti al browser di memorizzare le pagine visitate, in modo tale da poterle caricare più velocemente in futuro. La versione Premium consente anche di creare una cache specifica per i dispositivi mobili.

Minifica file css, js e html

Compattare il codice contenuto nei file css, js e html riduce la dimensione dei file e ne velocizza il download.

Combina file css è js

Combinare più file css e js in un unico file riduce il numero di richieste dirette al server per rendere la pagina è, di conseguenza, il tempo necessario per il caricamento della pagina.

Considerazioni finali

Se hai seguito tutti i miei consigli, a questo punto dovresti aver notato un notevole miglioramento nelle prestazioni del tuo sito internet e anche nello spese test con GtMetrix e Google PageSpeed Insight. Considera comunque che le performance di un sito internet sono influenzate anche da altri fattori, come la qualità dello spazio hosting e la localizzazione del data center. Un hosting di qualità è senza dubbio il punto di partenza per ottenere un sito veloce e performante.

Se hai ancora dubbi o se hai bisogno di aiuto non esitare a contattare la nostra agenzia WordPress specializzata nella realizzazione di siti web WordPress professionali.

PRENOTA ORA LA TUA
STRATEGIA CREATIVA

Non perdere tempo e prenota il tuo posto! Al fine di poter offrire un servizio puntuale e di qualità, avviamo un numero limitato di progetti ogni mese.

FAQ

Vorrei ricevere informazioni sui vostri servizi. Come posso contattarvi?

Se vuoi contattarci e ricevere informazioni sui nostri servizi, compila il modulo sottostante. Ti risponderemo entro pochissimo tempo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi le nostre guide e i nostri consigli via email